Pubblicato il

10 idee su come utilizzare i fondi di caffè

come utilizzare i fondi di caffè

Buon venerdì a tutti e ben tornati al nostro appuntamento settimanale con Ti offro un caffè, il blog di Mara 😎 Oggi ci concentriamo sulle curiosità legate al caffè, in particolare riguardo a come utilizzare i fondi di caffè dopo aver bevuto il nostro amato espresso 😉 Abbiamo già visto che i fondi di caffè possono essere riutilizzati in svariati modi. Possono rivelarsi dei veri e propri alleati della nostra bellezza (provate con uno scrub come rimedio per la cellulite o con una maschera fai da te per rendere i vostri capelli più luminosi) 😍 Ma sono anche molto utili a chi ha il pollice verde: potete, infatti, usarli come rimedio antizanzare e come veri e propri complici nel giardinaggio fai da te).

Come utilizzare i fondi di caffè

Prima di gettarli, i fondi del caffè possono essere riutilizzati in svariati modi. Scopriamone insieme 10:

  • i fondi del caffè possono essere usati per ottenere una tintura naturale (da usare anche sui tessuti) dopo essere stati portati ad ebollizione insieme all’acqua;
  • potrete allontanare le fastidiosissime formiche spargendo fondi di caffè sulle zone interessate;
  • fondi di caffè ancora umidi possono essere davvero utili a pulire il caminetto dalla cenere, rimuovendo anche gli odori;
  • volete realizzare un puntaspilli? Lasciate asciugare i fondi di caffè ed utilizzateli per realizzarne l’imbottitura;
  • davvero alleati per combattere lo sporco ostinato, strofinando i fondi caffè con una spugna sulle zone difficili da trattare;
  • dopo aver fatto asciugare i fondi di caffè, inseriteli in una retina per confetti e potrete realizzare un comodo deodorante per auto;
  • allo stesso modo, potrete mettere i fondi di caffè in una tazzina e lasciarla un paio di giorni in luoghi con odori particolarmente forti (ad esempio, il frigorifero o la cantina);
  • usare i fondi di caffè come sapone per le mani, risciacquando solo con acqua, vi aiuterà ad eliminare i cattivi odori dopo aver cucinato qualcosa di davvero buono (😛);
  • se avete saponette da riutilizzare mischiatele con i fondi di caffè per creare un vero e proprio sapone! 

E voi? Conoscete altri modi per riutilizzare i fondi di caffè? Fatecelo sapere nei commenti! Noi intanto vi auguriamo un buon fine settimana e vi ricordiamo di iscrivervi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati sulle nostre offerte di capsule e cialde compatibili!

Pubblicato il

Le 10 cose che non sapevi sul caffè

cose che non sapevi sul caffè

Eccoci qui, pronti con le nostre chiacchiere da bar, a darvi qualche informazione davvero interessante sul caffè 😎 La pausa caffè di oggi, infatti, la trascorreremo con una nuova puntata di Caffè&Curiosità e proveremo a raccontarvi le “cose che non sapevi sul caffè” 💪

Il caffè: un momento da condividere

Il caffè è, per molti di noi, una bevanda della quale proprio non si riesce a fare a meno. Quanti di voi cominciano la giornata senza prima aver fatto un carico di caffeina? Ma bere una tazza di caffè non serve solo a ricaricarci per portare a termine un lavoro che stiamo facendo (per saperne di più su energia e caffè date uno sguardo qui). Spesso, infatti, il caffè rappresenta una scusa: per stare insieme, per chiacchierare, per condividere un momento. Ed è proprio quello che fa Mara Caffè con Ti offro un caffè 💪 Oggi condividiamo un momento di relax, svelandovi 10 cose che non conoscevate riguardo al caffè 😉

Curiosità sul caffè? Ecco le 10 cose che non sapevi

  1. Qual è l’origine del nome caffè? Ci sono due versioni a riguardo: la prima attribuisce l’origine a Caffa, regione dell’Etiopia dove il caffè cresce spontaneamente; la seconda fa derivare la parola italiana “caffè” da quella turca “kahve”, che a sua volta proviene da “qahwa”, che significa “eccitante”, antica bevanda ottenuta dai chicchi di caffè.
  2. Secondo una leggenda, il famoso Casanova, subito dopo essere fuggito dai piombi (antica prigione veneziana), non riuscì a fare a meno di fermarsi al Caffè Florian per concedersene una tazza.
  3. La Coffea charrieriana è una variante di caffè originaria del Camerun che nasce naturalmente senza caffeina.
  4. Anche Johann Sebastian Bach amava il caffè e lo espresse in una cantata: la Cantata del caffè (Kaffeekantate), che trovò la sua prima rappresentazione in Germania, tra il 1732 e il 1735.
  5. Differenza tra coffea arabica e coffea robusta? La prima contiene solo l’1,1-1,7% di caffeina, contro il 2-4% della seconda.
  6. Il colore originario dei chicchi di caffè è verde; diventano scuri solo dopo la tostatura.
  7. Per distinguere le varie tipologie di caffè non si utilizza la parola “migliore” ma “pregiato”.
  8. La pianta del caffè appartiene alla famiglia delle Rubiacee, fiorisce dopo la stagione delle piogge e produce frutti in circa 8 mesi, all’interno dei quali troviamo i chicchi di caffè.
  9. La Bibbia racconta che Re David usasse portare in dono dei grani abbrustoliti, cioè i chicchi di caffè.
  10. Omero riteneva che il caffè fosse una bevanda contro rancori e dispiaceri; motivo per cui Elena miscelava il caffè con il vino, per asciugare le lacrime di qualche ospite alla mensa di Menelao.

Allora? Quante delle “cose che non sapevi” vi hanno sconvolto? Fatecelo sapere nei commenti 😎 Noi vi auguriamo un buon weekend e vi diamo appuntamento alla prossima settimana! Non dimenticate di iscrivervi alla newsletter per restare sempre aggiornati sulle nostre offerte!

Pubblicato il

Giardinaggio fai da te? A cosa servono i fondi del caffè

a cosa servono i fondi del caffè

Buon inizio settimana a tutti voi 💪 Sappiamo che è sempre molto dura cominciare la settimana, per questo noi di Mara Caffè vogliamo provare a rendervi il lunedì più piacevole con delle nuove curiosità sul caffè 😎 In questa nuova puntata di Ti offro un caffè vogliamo svelarvi qualche altro trucchetto su come riutilizzare i fondi del caffè, nell’ambito del giardinaggio fai da te 😉 Vediamo insieme a cosa servono i fondi del caffè!

Riutilizzare i fondi del caffè nel giardinaggio fai da te

Abbiamo già accennato a cosa servono i fondi del caffè, che possono essere riciclati (così da essere anche ecologici ed attenti all’ambiente) come antizanzare efficace, come rimedi contro la cellulite e anche come riflessante per i nostri capelli. Ma gli usi dei fondi del caffè non finiscono qui. In questo nuovo articolo vogliamo dare qualche spunto agli amanti del giardinaggio fai da te, sperando di fare cosa gradita 😂

A cosa servono i fondi del caffè in giardino

giardinaggio fai da te

 I fondi del caffè possono essere un valido aiuto per chi vuole avere il pollice verde.  In particolare, possono servire a:

  • concimare piante e fiori (soprattutto per quelle piante che amano i terreni acidi, come rose ed azalee; il caffè, infatti, tende ad aggiungere quel pizzico di acidità al terreno necessario a renderlo un posto davvero confortevole);
  • allontanare lumache ed insetti, senza ricorrere all’utilizzo di pesticidi;
  • coltivare i funghi (il caffè rappresenta un supporto per chi vuole coltivare i funghi in casa, accompagnato ad un kit di partenza).

Soddisfatti? Aspettiamo altri consigli 😉 Intanto vi diamo appuntamento a mercoledì, con le nostre consuete chiacchiere da bar! Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nemmeno un’offerta sulle nostre capsule e cialde compatibili!

Pubblicato il

Classifica caffè: dove viene consumato di più

classifica caffè

Ben tornati a tutti in questa nuova puntata di Ti offro un caffè😎 Oggi continuiamo a regalarvi qualche piccola curiosità sul caffè (trovate informazioni sul caffè nell’arte figurativa qui, per chi se lo fosse perso 😉). Scopriamo insieme la classifica caffè, per sapere in quali Paesi viene consumato di più 💪

Classifica caffè: caffeina dipendenti, quale nazione ha il primato?

classifica caffè consumo caffè

Vi è mai capitato di chiedervi (e parliamo soprattutto ai caffeina dipendenti), c’è qualcuno che beve più caffè di me?  O altre domande del tipo: ma siamo noi (italiani) ad essere così fissati col caffè, o è una cosa normale anche negli altri Paesi del mondo? Qual è la classifica caffè per consumo?

Ebbene vi sorprenderà sapere che l’Italia, a livello planetario, è “solo” al dodicesimo posto della classifica generale per consumo di caffè pro-capite. Conoscendo la nostra ossessione per questa bevanda potrebbe sembrare strano, ma è effettivamente così. E chi si piazza al primo posto?

Primo posto nella classifica caffè per il consumo

A sorpresa la prima al mondo per consumo pro-capite è la Finlandia. Patria del Black Metal, della Nokia (rip) e di Kimi Räikkönen. Gli scandinavi arrivano a consumare a persona anche 12 kg all’anno. Certo scaldarsi con una bella tazza di caffè caldo, sarà quasi una prassi obbligatoria a quelle latitudini. In tutti i casi la Scandinavia la fa da padrona in questa classifica, con Norvegia (9,9 kg), Islanda (9 kg) e Danimarca (8,7), a seguire i cugini “vichinghi”. Come detto in apertura, l’Italia è appena fuori dalla Top 10 della classifica caffè sul per consumo, preceduta da Paesi come Svizzera, Canada, Danimarca ed Austria. Fanalino di coda? Portorico, con appena 400 grammi di caffè per ogni persona. 

Allora? Ne avevate idea? E voi quanto caffè consumate? Noi vi diamo appuntamento a venerdì, non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nessuna offerta caffè sulle nostre capsule e cialde compatibili 💪
Pubblicato il

Il caffè nell’arte figurativa: curiosità sul caffè

caffè nell'arte curiosità sul caffè

Buon inizio settimana a tutti voi😎
Oggi abbiamo pensato ad un appuntamento particolare, all’insegna della cultura! Vogliamo, infatti, parlarvi di una piccola curiosità sul caffè che riguarda il caffè nell’arte, suggerendovi le manifestazioni artistiche più importanti ☕ 

Il caffè nell’arte: manifestazioni

caffè nell'arteSpagna: l’artista Francisco de Zurbaran è il primo a raffigurare una tazzina di caffè in un’opera d’arte. Con il suo “Piatto di cedri, cesto di arance e tazza con rosa” del 1633 può considerarsi il trampolino di lancio del caffè nell’arte, che da adesso in poi avrà maggiori manifestazioni.
Durante tutto il settecento, infatti, il caffè sarà presente in molte raffigurazioni artistiche: ricordiamo, ad esempio, “The Toilet” dell’inglese William Hoghart e la “Famiglia Martelli” dell’italiano Giovan Battista Benigni.

Curiosità sul caffè: quando il caffè è diventato famoso

è nell’ottocento parigino che il caffè diventa famoso, grazie soprattutto a due grandissimi artisti: Manet e Cèzanne. 
caffè nell'arteNel 1868 Manet dipinge “Colazione nello studio”, un’opera particolarmente conosciuta non solo per l’apparizione del caffè (la domestica regge una caffettiera in argento e si può scorgere una tazzina di caffè sul tavolo) ma anche perché particolarmente elaborata rispetto allo stile di Manet.
Qualche anno dopo è cezànne a fare del caffè un protagonista, con la sua opera intitolata “Donna con caffettiera”

Dopo questo momento artistico non possiamo fare altro che darvi appuntamento al prossimo episodio di Ti offro un caffè
Iscrivetevi alla newsletter per non perdervi nemmeno un’offerta sulle nostre capsule e cialde caffè 💪

Pubblicato il

Caffè e capelli: riciclare fondi di caffè

riciclare fondi di caffè

Eccoci tornati, come sempre puntuali con un nuovo appuntamento di Ti offro un caffè ☕
Oggi vediamo qual è la correlazione tra caffè e capelli, scoprendo un nuovo modo per riciclare fondi di caffè (per chi se li fosse persi, scoprite come fare uno scrub con fondi di caffè e come creare un antizanzare efficace, sempre riciclando 💪).

Caffè e capelli: quali sono i benefici 

caffè e capelli

Aiutare l’ambiente è sempre una cosa positiva, soprattutto quando c’è la possibilità di usare quello che dobbiamo buttare via in modo ingegnoso! I fondi del caffè, infatti, possono essere riutilizzati in tantissimi modi e, tra questi, c’è la possibilità di dare un bel tocco di vita ai nostri capelli. Vediamo come fare.

Riciclare fondi di caffè per dare dei riflessi naturali ai nostri capelli

Per dare un colpo di colore ai nostri capelli viene spesso utilizzato l’hennè, un colorante naturale per i capelli che ha, di base,un colore rosso (anche se si trovano anche con il nero e con il biondo). Una volta che avete deciso di utilizzare l’hennè, potete prepararlo aggiungendo dei fondi di caffè (anche quelli delle cialde caffè vanno bene). In questo modo, i riflessi dei vostri capelli tenderanno al color caffè. Per chi non ama l’hennè, invece, è sempre possibile donare dei riflessi naturali ai capelli diluendo un po’ di caffè avanzato con dell’acqua, applicarlo sui capelli prima di fare lo shampoo e lasciarlo in posa per una ventina di minuti, risciacquando abbondantemente. Un modo semplice, economico e pratico per donare un tocco di vita ai capelli!

Che ne dite? Da provare, no? 😎
Vi suggeriremo altri modi per riciclare i fondi di caffè nelle prossime puntate, quindi iscrivetevi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati su offerte caffè e novità di Mara Caffè!
A presto 😍

Pubblicato il

Antizanzare efficace? Usa i fondi del caffè

antizanzare efficace fondi del caffè

Ben ritrovati coffee lovers 😍
Come state? Siete felici che siamo finalmente in estate? Anche se, a dirla tutta, quest’anno sta un po’ tardando ad arrivare. Eppure, non si sono fatte attendere le zanzare, sempre puntuali a rendere fastidiosissime le nostre giornate estive 😒
Oggi, quindi, ne vogliamo approfittare per parlarvi di un antizanzare efficace che conosciamo molto bene noi di Mara: i fondi del caffè!

Fondi del caffè: antizanzare efficace e naturale

fondi del caffè antizanzare efficace

Le avete provate tutte per contrastare le zanzare? Volete usare qualcosa di naturale e, sopratutto, semplice da trovare? Riuscirete a recuperare l’antizanzare che fa per voi senza dovervi minimamente sforzare: basterà non buttare i fondi del vostro caffè!

I fondi di caffè possono essere riutilizzati in svariati modi: concime, profumatori, peeling e anche repellenti per zanzare ed insetti! Le zanzare, come ogni insetto, hanno un senso dell’olfatto particolarmente sviluppato: per questo motivo, l’odore del caffè (che è particolarmente marcato, tanto da essere capace di darci una svegliata al mattino) provoca non poco fastidio. Ma non finisce qui: non solo i fondi del caffè possono servire per tenere alla larga le zanzare adulte, sono anche efficaci nel contrastare le larve! Le zanzare stanno belle comode in luoghi bagnati, e lì lasciano le loro larve: spargendo il caffè in posti particolarmente umidi, o in punti in cui si trova un po’ di acqua stagnante, è possibile evitare e limitare la loro riproduzione. Naturalmente, chi di voi usa le cialde (scoprite le nostre cialde espresso italiano 👈) può, allo stesso modo, recuperare il caffè ed utilizzarlo così 💪

Utile, no? 😎 Troverete altri metodi per utilizzare i fondi del caffè nelle prossime puntate di Caffè&Curiosità, quindi iscrivetevi alla newsletter per restare sempre aggiornati sulle nostre offerte caffè e per non perdervi nessun aggiornamento su capsule e cialde compatibili di Mara Caffè! Vi aspettiamo 😉😍