Posted on

Festa di San Matteo 2018

festa di san matteo

Eccoci tornati con Ti offro un caffè 😍 Oggi tappa speciale a Salerno per una nuova puntata di Caffè&Territorio 💪 Parliamo della festa di San Matteo, patrono della città di Salerno e uno dei giorni più attesi per tutti i salernitani 😉

21 settembre: festa di San Matteo

Come ogni anno, il 21 settembre è giornata di festa per i cittadini salernitani: tutti intenti a celebrare il santo patrono della città.
I festeggiamenti sono cominciati questa mattina presto, con la celebrazione delle prime messe che si sono tenute dalle o6:30 alle 09:30 presso il Duomo di Salerno. A seguire, l’arcivescovo Luigi Moretti ha celebrato la Messa Pontificale alle ore 10:30. Ma il momento più atteso, quello della processione del Santo patrono per le vie del centro, è fissato per le 18:30.

Cosa fare a San Matteo

Dopo aver assistito alle celebrazioni religiose, è d’obbligo una passeggiata sul lungomare, dove avrete la possibilità di mangiare la “meveza mbuttunata”, ossia la milza imbottita, tipico piatto salernitano che viene tradizionalmente mangiato il 21 settembre. Ultima tappa: tammurriata sulla spiaggia, prevista per le 21:30, per ballare insieme aspettando i magnifici fuochi d’artificio di mezzanotte. 

Approfittatene per passare un venerdì sera differente e per cominciare al meglio il weekend 😍
Noi, intanto, vi diamo appuntamento alla prossima settimana e vi ricordiamo di iscrivervi alla nostra newsletter, per non perdervi nemmeno una delle nostre offerte su capsule compatibili e cialde 😎 

Posted on

Le 10 cose che non sapevi sul caffè

cose che non sapevi sul caffè

Eccoci qui, pronti con le nostre chiacchiere da bar, a darvi qualche informazione davvero interessante sul caffè 😎 La pausa caffè di oggi, infatti, la trascorreremo con una nuova puntata di Caffè&Curiosità e proveremo a raccontarvi le “cose che non sapevi sul caffè” 💪

Il caffè: un momento da condividere

Il caffè è, per molti di noi, una bevanda della quale proprio non si riesce a fare a meno. Quanti di voi cominciano la giornata senza prima aver fatto un carico di caffeina? Ma bere una tazza di caffè non serve solo a ricaricarci per portare a termine un lavoro che stiamo facendo (per saperne di più su energia e caffè date uno sguardo qui). Spesso, infatti, il caffè rappresenta una scusa: per stare insieme, per chiacchierare, per condividere un momento. Ed è proprio quello che fa Mara Caffè con Ti offro un caffè 💪
Oggi condividiamo un momento di relax, svelandovi 10 cose che non conoscevate riguardo al caffè 😉

Curiosità sul caffè? Ecco le 10 cose che non sapevi

  1. Qual è l’origine del nome caffè? Ci sono due versioni a riguardo: la prima attribuisce l’origine a Caffa, regione dell’Etiopia dove il caffè cresce spontaneamente; la seconda fa derivare la parola italiana “caffè” da quella turca “kahve”, che a sua volta proviene da “qahwa”, che significa “eccitante”, antica bevanda ottenuta dai chicchi di caffè.
  2. Secondo una leggenda, il famoso Casanova, subito dopo essere fuggito dai piombi (antica prigione veneziana), non riuscì a fare a meno di fermarsi al Caffè Florian per concedersene una tazza.
  3. La Coffea charrieriana è una variante di caffè originaria del Camerun che nasce naturalmente senza caffeina.
  4. Anche Johann Sebastian Bach amava il caffè e lo espresse in una cantata: la Cantata del caffè (Kaffeekantate), che trovò la sua prima rappresentazione in Germania, tra il 1732 e il 1735.
  5. Differenza tra coffea arabica e coffea robusta? La prima contiene solo l’1,1-1,7% di caffeina, contro il 2-4% della seconda.
  6. Il colore originario dei chicchi di caffè è verde; diventano scuri solo dopo la tostatura.
  7. Per distinguere le varie tipologie di caffè non si utilizza la parola “migliore” ma “pregiato”.
  8. La pianta del caffè appartiene alla famiglia delle Rubiacee, fiorisce dopo la stagione delle piogge e produce frutti in circa 8 mesi, all’interno dei quali troviamo i chicchi di caffè.
  9. La Bibbia racconta che Re David usasse portare in dono dei grani abbrustoliti, cioè i chicchi di caffè.
  10. Omero riteneva che il caffè fosse una bevanda contro rancori e dispiaceri; motivo per cui Elena miscelava il caffè con il vino, per asciugare le lacrime di qualche ospite alla mensa di Menelao.

Allora? Quante delle “cose che non sapevi” vi hanno sconvolto? Fatecelo sapere nei commenti 😎 Noi vi auguriamo un buon weekend e vi diamo appuntamento alla prossima settimana! Non dimenticate di iscrivervi alla newsletter per restare sempre aggiornati sulle nostre offerte!

Posted on

Cosa vedere a Maiori

cosa vedere a maiori

Ciao a tutti 😘 Finalmente è arrivata la settimana più attesa dell’anno: Ferragosto è alle porte! E se siete in cerca di consigli su cosa vedere in costiera amalfitana, noi di Mara Caffè vi sveliamo cosa vedere a Maiori 😍

Giretto in costiera amalfitana? Ecco cosa vedere a Maiori

Il viaggio di Mara Caffè attraverso i comuni della costiera amalfitana è cominciato partendo da Vietri, il primo comune della costiera amalfitana venendo da Salerno, e passando per Cetara. Oggi ci allunghiamo a Maiori, che comprende anche le frazioni di Erchie, San Pietro, Santa Maria delle Grazie, Vecite e Ponteprimario.

Un salto ad Erchie

Lasciando Cetara, è proprio Erchie la prima località che troverete lungo la costiera, e vi consigliamo di fare lì la prima sosta. Secondo la leggenda, Erchie, questa piccola frazione abitata solo da un centinaio di persone, fu fondata da Ercole, divinità greca, dalla quale ha poi preso il nome. Caratterizzata dalla spiaggia e da una torre medievale, voluta da Carlo I d’Angiò nel XIII secolo, rappresenta una delle chicche della costiera amalfitana.

Le bellezze di Maiori

Prima cosa da fare appena arrivati a Maiori (che anticamente veniva chiamata Rheginna Major) è sicuramente un bel bagno nelle sue bellissime acque. Ma per chi ama meno il mare, consigliamo di visitare il complesso abbaziale di Santa Maria de Olearia, ammirando così le tre piccole chiese che lo compongono e i vari affreschi. Altra sosta, poi, al Castello di San Nicola de Thoro-Plano: arrivarci è un po’ faticoso per gli scalini che dovrete salire, ma poi ne varrà assolutamente la pena considerato il paesaggio che vi troverete davanti. 

Che dite? Passate a farci un salto? 😎 Mara Caffè ne approfitta per augurarvi un buon ferragosto e vi aspetta venerdì, con un’altra puntata di Ti offro un caffè. Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter se volete restare sempre aggiornati su tutte le offerte delle nostre capsule e cialde compatibili 😉

Posted on

Classifica caffè: dove viene consumato di più

classifica caffè

Ben tornati a tutti in questa nuova puntata di Ti offro un caffè😎 Oggi continuiamo a regalarvi qualche piccola curiosità sul caffè (trovate informazioni sul caffè nell’arte figurativa qui, per chi se lo fosse perso 😉). Scopriamo insieme la classifica caffè, per sapere in quali Paesi viene consumato di più 💪

Classifica caffè: caffeina dipendenti, quale nazione ha il primato?

classifica caffè consumo caffè

Vi è mai capitato di chiedervi (e parliamo soprattutto ai caffeina dipendenti), c’è qualcuno che beve più caffè di me?  O altre domande del tipo: ma siamo noi (italiani) ad essere così fissati col caffè, o è una cosa normale anche negli altri Paesi del mondo? Qual è la classifica caffè per consumo?

Ebbene vi sorprenderà sapere che l’Italia, a livello planetario, è “solo” al dodicesimo posto della classifica generale per consumo di caffè pro-capite. Conoscendo la nostra ossessione per questa bevanda potrebbe sembrare strano, ma è effettivamente così. E chi si piazza al primo posto?

Primo posto nella classifica caffè per il consumo

A sorpresa la prima al mondo per consumo pro-capite è la Finlandia. Patria del Black Metal, della Nokia (rip) e di Kimi Räikkönen. Gli scandinavi arrivano a consumare a persona anche 12 kg all’anno. Certo scaldarsi con una bella tazza di caffè caldo, sarà quasi una prassi obbligatoria a quelle latitudini. In tutti i casi la Scandinavia la fa da padrona in questa classifica, con Norvegia (9,9 kg), Islanda (9 kg) e Danimarca (8,7), a seguire i cugini “vichinghi”. Come detto in apertura, l’Italia è appena fuori dalla Top 10 della classifica caffè sul per consumo, preceduta da Paesi come Svizzera, Canada, Danimarca ed Austria. Fanalino di coda? Portorico, con appena 400 grammi di caffè per ogni persona. 

Allora? Ne avevate idea? E voi quanto caffè consumate? Noi vi diamo appuntamento a venerdì, non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi nessuna offerta caffè sulle nostre capsule e cialde compatibili 💪